Febbre? Ecco cosa devi fare! (e NON)

Hai presente quel periodo in cui tutte le persone che incontri nella tua routine quotidiana, a poco a poco, vengono prese di mira dalla febbre? Quel periodo in cui senti dire le solite frasi del tipo “Sta girando una brutta influenza”, frasi che innescano un meccanismo nel tuo inconscio tale da permettere al tuo sistema nervoso di alzare bruscamente i livelli di ansia. A quel punto pensi.. “Speriamo non capiti anche a me!”

Bene. Tieniti pronto che sto per fornirti le armi e gli scudi necessari a mandar via la febbre appena si presenta alla tua porta.

Prima di svelarti la magica ricetta, ci tengo ad informarti su tutto ciò che dovresti evitare al fine di ridurre l’incidenza di (o peggiorare) uno stato febbrile.

Cosa NON devi fare in caso di sintomi:

  • Mangiare spesso alimenti ricchi di zucchero
  • Mangiare spesso latticini
  • Eccedere con gli insaccati
  • Stare in casa col giubbotto
  • Tenere sempre chiuse le finestre
  • Assumere Paracetamolo (antipiretici in generale)
  • Creare sbalzi di temperatura
  • Condizionare la temperatura della casa
  • Assumere caffeina
  • Bere tè

Ci tengo a precisare che la febbre è di per se una risposta fisiologica innescata dal nostro organismo per combattere una eventuale influenza. Essa può essere stimolata anche da altre cause. Pertanto, se uno stato febbrile dovesse durare troppo a lungo, il mio consiglio è quello di effettuare una visita medica.

Ora passiamo alla “magica ricetta” su cosa bisogna fare nel caso in cui si avverte uno o più sintomi che indicano uno stato di febbre.

Cosa devi fare in caso di sintomi:

  • Assecondare la richiesta termica del corpo
  • Mangiare cibi probiotici (yogurt, soia, cavolo ecc..)
  • Assumere Vitamina C (magari in compresse)
  • Doccia tiepida due volte al giorno
  • Bere spesso, acqua e tisane
  • Muoversi, a letto solo per dormire

Paracetamolo (medicinali in generale) ed impacchi di ghiaccio consiglio di farli solo in caso di febbre acuta (e oltre i 38.5 gradi).

Questo anche perché una volta entrato in uno stato febbrile, il tuo pensiero non deve essere quello di sopprimere la febbre ma quello di accompagnarla allo sfogo totale tenendo sempre a mente che potrebbe essere un segnale del corpo a fronte di una possibile malattia nascosta.

Dai un’occhiata al Blog per altri articoli come questo.

Abbonati alla Newsletter per restare sempre aggiornato sulle offerte, promozioni e nuovi articoli

Claudio Liverano

CFSC Trainer - FMS Trainer - Bodybuilding Trainer - Athletic Trainer