Preparazione Atletica – Marcello Trotta

Nel periodo di transizione calcistica di fine anno sportivo 2018, nella nostra sede Allenamento Funzionale Italia di Barra, abbiamo avuto il piacere di conoscere e di lavorare con il calciatore di Serie A e della Nazionale U-21 Trotta Marcello. La sua visita ci ha permesso di programmare una preparazione atletica nella fase di pre-ritiro di campionato.

 

Chi è Trotta Marcello?

Classe ’92. Nasce a Santa Maria Capua Vetere. Inizia i primi anni della sua carriera nel Real Portico, per poi passare nell’ASD Racale. Nel 2004 approda al Napoli dove milita fino alla categoria Allievi Nazionali. Successivamente gli osservatori del Manchester City lo portano a giocare in Inghilterra dove viene ceduto al Fulham (che poi lo acquisterà definitivamente nel 2011). Dopo un via vai di prestiti in società inglesi come il Wycombe, Watford, Brentford e Barnsley, Trotta ritorna a giocare in Italia nel Sassuolo (20 Gennaio 2016). Ad oggi, Luglio 2018, è in prestito al Crotone.

Come gioca Trotta Marcello?

Da Wikipedia.org:

“Attaccante centrale forte fisicamente, all’occorrenza può anche giocare come seconda punta o ala sinistra. Possiede una buona tecnica e un piede mancino educato, che gli consentono di essere pericoloso anche dalla media distanza, oltre che di testa, in virtù della sua imponente stazza fisica. Quest’ultima non gli impedisce tuttavia di proporsi come un attaccante mobile, reattivo e abbastanza rapido.”

Preparazione Atletica

Dopo aver eseguito e analizzato i test sull’atleta (FMS, Shuttle Run Test, Reactive Sprint Test, Jump Squat Test e Single Leg Jump Squat Test), siamo riusciti a programmare il giusto allenamento che porti l’atleta ad una condizione fisica migliore di quella attuale e cercando, inoltre, di migliorare la sua qualità di movimento sia specifica dello sport che su un’ottica generale. Abbiamo discusso con l’atleta sui tempi a disposizione e ne è risultata fuori una programmazione di quattro settimane. In questo periodo di tempo sono stati effettuati dieci allenamenti di preparazione atletica preceduti da trattamenti fasciali e tre allenamenti di recovery.
Durante la preparazione atletica abbiamo posto il focus sul recupero delle insufficienze e le asimmetrie nei pattern motori analizzati con i test FMS.

Come accennato sopra, l’atleta è stato sottoposto ad un trattamento fasciale prima di ogni allenamento. Il trattamento veniva effettuato su tutto il corpo. In particolare, maggiore attenzione è stata prestata alla fascia plantare, agli estensori delle dita e alluce, all’esito cicatriziale sul ventre muscolare del flessore. Ciò permetteva all’atleta di lavorare successivamente in maniera più sicura e allo stesso tempo più prestante.
L’allenamento prevedeva una fase di attivazione neuromotoria, un riscaldamento generale e specifico ed un lavoro centrale focalizzato sull’incremento della forza e sul condizionamento della stessa che richiamava tutti i movimenti specifici utilizzati in precedenza come warm up.

A lui, come a tutti gli atleti che si impegnano non solo durante il periodo di competizione ma che lavorano sodo anche durante i periodi di transizione, va il mio più grande in bocca al lupo per una nuova stagione, ricca di soddisfazioni.

 

Dai un’occhiata al Blog per altri articoli come questo.

Abbonati alla Newsletter per restare sempre aggiornato sulle offerte, promozioni e nuovi articoli

Claudio Liverano

Claudio Liverano

CFSC Trainer - FMS Trainer - Bodybuilding Trainer - Athletic Trainer